Territorio


gallery >>

Gli storici sostengono che la viticoltura sia arrivata in queste terre al seguito di Giulio Cesare, così come ritengono che l’agro aquileiese abbia probabilmente la più lunga tradizione viticola di tutta la regione. Fin dai tempi antichi la zona è stata apprezzata per il microclima garantito dalla vicinanza al mare: una costante brezza nella stagione estiva, una temperatura mite nei mesi invernali. I terreni sono di natura prevalentemente argillosa con una componente sabbiosa, hanno avuto origine a fenomeni alluvionali che nel tempo hanno portato argilla, sabbia e altri componenti minerali in pianura dalle colline sovrastanti. Clima e terreno sono quindi perfetto binomio per favorire un ottimo sviluppo della vite, garantire le condizioni ideali per l’equilibrio della pianta ed ottenere così uve di elevata qualità. I vini prodotti nella zona Doc Friuli Aquileia, costituiscono un patrimonio di storia e tradizioni. Accanto al pregiato Refosco dal Peduncolo Rosso si producono Cabernet Franc e Sauvignon. Non di minor importanza la valorizzazione dei vini bianchi storicamente prodotti sul territorio, come il Traminer aromatico, la Malvasia, il Sauvignon, lo Chardonnay.

Agriturismo Mulino delle Tolle, Bagnaria Arsa, UD